[DIDATTICA] Prima elementare: Prerequisiti e condizioni per la scrittura

Competenza: DEFINIRE LA POSIZIONE DI ALCUNI OGGETTI SECONDO I CRITERI “IN ALTO”/”IN BASSO” E “SOPRA”/”SOTTO”

PERCHE’ I PREGRAFISMI?

Prima di passare alla scrittura sarebbe opportuno in prima elementare, svolgere alcune attività dedicate al pregrafismo, queste ci permetteranno di capire molto bene il livello attuale raggiunto dai bambini, chi di loro ha già lavorato bene all’infanzia e chi invece ha bisogno di tempi più lunghi per lo svolgimento dei compiti.

Il pregrafismo è un’attività propedeutica alla scrittura grazie alla quale l’alunno, dopo molto esercizio, riuscirà ad acquisire il controllo del tracciato sul foglio. Le attività migliori da svolgere sono quelle che includono momenti di pratica e di manipolazione, così facendo gli alunni potranno “toccare con mano” concetti astratti come ad esempio, le coordinate spaziali.

Possiamo per prima cosa parlare dello spazio e far capire come l’aula sia uno spazio, poi il banco e alla fine il foglio. Potremo utilizzare questi tre spazi per iniziare a lavorare. E’ molto importante che l’insegnante prima di passare alla sistemazione grafica, mostri agli alunni la sistemazione fisica degli oggetti. Potremmo pertanto dire: “mettiamo il libro sopra il banco, il cestino della carta sotto la cattedra.

COSTRUIAMO E DEMOLIAMO TORRI!

Dopo aver fatto acquisire a tutti il concetto di sopra e di sotto, possiamo iniziare ad operare con alcuni oggetti come ad esempio dei gettoni, questi possono essere predisposti dall’insegnante o addirittura costruiti assieme ai bambini. Lavorare in tal modo, sviluppa, oltre al concetto di spazio, anche la manualità fine e il coordinamento oculo-manuale.

Possiamo chiedere di costruire una bellissima torre utilizzando dei gettoni colorati, diremo pertanto: “ora costruiremo una torre di quadrati partendo dal basso e andando verso l’alto”. Possiamo rendere l’esercizio più difficile facendo disporre agli alunni prima tutti i quadrati rossi, poi quelli blu ed infine quelli gialli.

RIFLETTIAMO INSIEME

Una volta terminata la costruzione della torre, passeremo ad una fase di riflessione, ponendo agli alunni le seguenti domande:
– Di che colore sono i quadrati che si trovano nella parte bassa della torre?
– Quelli che si trovano in mezzo?
– Per costruire la torre siamo partiti dall’alto o dal basso?
– Sono più in alto i quadrati rossi o quelli gialli?

Dopo aver posto le domande, inizieremo a demolire la torre, togliendo un quadrato alla volta, mentre svolgeremo questa operazione potremo chiedere: “stiamo demolendo la torre partendo dall’alto o dal basso?”.

Una variante più avanzata è quella delle “torri miste”, cambieremo oltre che il colore anche la forma degli elementi. Potremo utilizzare il termine “campanile” al posto di “torre”.

Cliccando su "Scarica ora" acconsento al trattamento dei dati personali secondo la Privacy Policy di questo sito in conformità al D.Lgs 196/2003.

Il tuo commento è importante

Francesco Valeriani

Creatore di questo sito, docente di sostegno in ruolo, ha conseguito la Laurea in Scienze della Formazione Primaria, la Specializzazione per il Sostegno e un Master in Tecnologie dell’Istruzione e dell’Apprendimento. Ha svolto l’incarico di Funzione Strumentale alle Nuove Tecnologie nell’a.s. 2014/2015, è un Animatore digitale certificato EIPASS.