Media Education

Presentazione

Ciao a tutti! Benvenuti nella pagina dedicata alla Media Education.

In questo spazio web impareremo a creare dei prodotti multimediali che possono essere utilizzati a scuola.

Seguendo i tutorial e le informazioni qui presenti, saremo in grado di realizzare un video didattico.

I passi del nostro percorso

video-didattici

Bisogno di aiuto?

Se durante il percorso avrete bisogno di qualche consiglio, potrete contattarmi utilizzando il form sottostante, oppure lasciare un commento in fondo alla pagina.

Cosa ci occorre?

Prima di iniziare il nostro viaggio, è bene conoscere tutti gli strumenti che ci serviranno per riuscire a realizzare il video.

PC: computer fisso utilizzato per acquisire i video e per montare il filmato finale.

Storyboard: insieme di vignette da compilare con alcuni dati relativi alle scene che andremo a riprendere (es. titolo, breve descrizione della scena, tipo d’inquadratura).

Software iMovie: il programma che utilizzeremo per costruire il nostro video.

Tablet: tavoletta elettronica per fare ricerche online e/o alcune riprese.

Videocamera: lo strumento per svolgere le riprese.

Per realizzare il nostro video didattico, dovremo essere in grado di utilizzare tutti gli strumenti presenti in elenco.

Per tale motivo, prima di iniziare a realizzare il nostro video, è opportuno prendere confidenza con questi strumenti.

Alcune prove tecniche da svolgere prima di iniziare:
– fare una registrazione di prova,
– dal PC, aprire il software iMovie e importare il filmato registrato,
– realizzare uno storyboard,
– fare una ricerca con il tablet, finalizzata all’inserimento di materiali all’interno del software iMovie.

Passo 1: Quali tipi di video didattici esistono?

Docu-fiction: con questo termine si indica una produzione video che assomiglia ad un film, si tratta di un documentario-romanzato.

Non occorre descrivere i fatti nel dettaglio, il nostro obiettivo è quello di raccontare una storia, dobbiamo comprendere la natura narrativa, immaginativa e creativa di tale tecnica.

Occorre decidere sin dall’inizio

  • la situazione problematica di cui vogliamo parlare,
  • quali sono i protagonisti e i loro ruoli,
  • stabilire uno stile di narrazione,
  • immaginare le scene dal punto di vista cinematografico,
  • proporre uno story-board.

Come procedere?

Si può iniziare dalla situazione problematica e poi procedere in modo sequenziale con gli step che hanno portato alla soluzione della stessa, oppure si può invertire l’ordine, presentando subito la soluzione e poi descrivere il problema.

Alcuni esempi già presenti online

Esempio 1 – Esempio 2 – Esempio 3 – Esempio 4

Cliccando su "Scarica ora" acconsento al trattamento dei dati personali secondo la Privacy Policy di questo sito in conformità al D.Lgs 196/2003.

Il tuo commento è importante

Francesco Valeriani

Creatore di questo sito, docente di sostegno in ruolo, ha conseguito la Laurea in Scienze della Formazione Primaria, la Specializzazione per il Sostegno e un Master in Tecnologie dell’Istruzione e dell’Apprendimento. Ha svolto l’incarico di Funzione Strumentale alle Nuove Tecnologie nell’a.s. 2014/2015, è un Animatore digitale certificato EIPASS.